SERIE MULTIPUNTI KBAR 2000B

TERMICI



Il costruttore

Il costruttore

Principio di misura

Si basa sul controllo del raffreddamento di un termoelemento “caldo” riferito ad uno “freddo”. Si mantiene costante il deltaT modulando l’energia di riscaldamento, la quale sarà proporzionale alla portata di massa del fluido in transito. Questo principio a temperatura costante CT è indicato dalle ISO 14164 quale sistema comunemente più utilizzato a causa delle limitazioni dei termici che lavorano a corrente costante (CP).

La tecnologia

  • È un massico! Nessuna compensazione P e T necessaria. Risparmio sull’acquisto di sensori temperatura, pressione, flow computers e conseguenti installazioni.
  • Miglior accuratezza: un sistema massico genera una sola incertezza, anziché una catena di misura volumetrica compensata, con la somma di più errori.
  • Grande rangeability, teoricamente fino ad 800:1.
  • Perdite di carico trascurabili, misura in depressione ed a bassissime velocità.
  • Manutenzioni trascurabili la cui frequenza dipende dal grado di sporcamento del gas. Per gas puliti non è richiesta nessuna manutenzione periodica.

Lo strumento

Premio innovazione nel 2009 per la tecnica di controllo dei termoelementi completamente digitalizzata

  • Migliore stabilità di misura e tolleranza alle vibrazioni.
  • Aumento del campo di temperatura fino a 500°C.
  • Controllo automatico di deriva di ZERO e SPAN.
  • Correzione delle costanti di calibrazione per profili di flusso sbilanciati.
  • Correzione automatica di moto di flusso da regime turbolento a laminare.
  • In grado di gestire profili di flusso la cui direzione può deviare di ±20°.
  • Autodiagnosi immediata per individuazione guasti.
  • Autoregolazione della corrente per proteggere il termoelemento dall’autoaccensione.
  • Correzione della sezione di passaggio occupata dal sensore.
  • Ampie compensazioni di derive termiche, fino a 500°C (VTM).
  • Tempi di risposta molto rapidi, sia sulle variazioni di temperatura che di portata.

Le applicazioni

  • Misura della portata dei fumi in emissione! Dispone della certificazione QAL 1 in accordo alle più recenti disposizioni di legge (EN 15267-3).
  • Nelle centrali a carbone per la misura dell’aria primaria ai mulini.
  • Aria comburente in genere su grosse caldaie: Preferito alle griglie di misura e pitot multipli (annubar) perché non necessità di manutenzione e preferito ai sistemi air foil o venturi per le trascurabili perdite di carico.
  • La sonda multi-punti si presta per essere applicata su grossi camini o grosse condotte laddove mancano i necessari tratti rettilinei. In tali condizioni di profili di flusso sbilanciati, la sonda multi punti darà più rappresentatività alla misura.