TSK

BERSAGLIO



Il costruttore

Il costruttore

Principio di misura

Si basa sulla rilevazione della posizione di inclinazione del bersaglio all’interno di un corpo di misura, quando questo viene investito dal flusso. L’entità dello spostamento del bersaglio o target è proporzionale alla portata del fluido in transito.

La tecnologia

  • Costruttivamente si presenta con un bersaglio e non con un galleggiante, ma si può considerare l’ideale completamento per le alte portate dei flussimetri ad area variabile.
  • Rispetto agli area variabile, notoriamente limitati a DN 100 ... 150, ha il vantaggio di affrontare applicazioni per elevate portate fino a DN 500.
  • Non ha limiti di posizionamento. Il misuratore a bersaglio si può applicare in qualsiasi posizione, orizzontale oppure verticale con flusso discendente.
  • Rappresentano una soluzione ideale laddove è sufficiente avere un’indicazione locale della portata istantanea, senza grosse pretese di accuratezza.
  • Le limitazioni della tecnologia sono rappresentate dalla eventuale incostanza delle condizioni di processo. Variazioni di viscosità, densità, temperatura e pressione sui gas, si ripercuoterebbero negativamente sulle precisioni di misura.

Lo strumento

  • Ottimo rapporto qualità prezzo, soprattutto su tubazioni medio grandi come indicatore locale di portata istantanea.
  • Eccezionalmente robusto, di semplice uso ed installazione.
  • Separazione totale tra processo ed ambiente. La trasmissione della posizione del bersaglio all’indicatore avviene attraverso un accoppiamento magnetico.
  • Nelle applicazioni di liquidi con trascinamenti di gas in concentrazioni “limitate”, è comunque in grado di fornire una misura di riferimento, senza andare fuori servizio, come spesso accade ad altre tecnologie.
  • Non soffre particolarmente per misure di liquidi con solidi in sospensione, sempre che le concentrazioni non siano eccessive.
  • Disponibili versioni che incorporano convertitori per la trasmissione dei segnali a distanza: 4-20 mA, HART, Profibus e FiledBus Fondation.

Le applicazioni

  • Per emulsioni acqua/olio in impianti industriali di laminazione, filtrazione, etc.
  • Industria chimica o petrolchimica per controlli su fluidi di servizio.
  • Nelle centrali elettriche per il monitoraggio di acqua e gas su condotte di medie e grandi dimensioni.
  • Misura e controllo di circuiti di acqua di raffreddamento in molti settori industriali.
  • Sono una valida alternativa agli orifizi calibri, laddove è richiesta una semplice lettura locale della portata istantanea, inferiori perdite di carico ed in presenza di tratti rettilinei limitati.