MAGNETICI BY PASS

MISURATORI DI LIVELLO MAGNETICI



Il costruttore

Il costruttore

Principio di misura

Si basa sulla nota legge fisica del principio dei vasi comunicanti. Un accoppiamento magnetico tra il galleggiante che si trova all’interno al tubo di misura ed un particolare indicatore a segmenti bianchi e rossi magnetici agganciato dall’esterno, permetterà di ottenere un indicazione continua del livello di liquido contenuto nel serbatoio.

La tecnologia

Si tratta dell’evoluzione dei livelli a riflessione, dunque grandi corpi metallici robusti, interamente saldati. Semplicità e robustezza sono i punti di forza di questi indicatori di livello.

Lo strumento

  • Ogni galleggiante viene tarato sulla reale densità operativa, sia come peso che come posizionamento del magnete interno che fa ruotare i flaps bicolori al fine di scongiurare errori di misura aggiunti.
  • In presenza di turbolenze tali da far ruotare il galleggiante interno al tubo guida, la serie ITA assicura la massima affidabilità. Il posizionamento dei magneti interni al galleggiante è tale da generare un campo magnetico a 360° scongiurando pertanto possibili disaccoppiamenti con conseguente perdita della misura.
  • Ogni singolo flap colorato incorpora il cosiddetto magnete di catena. In tal modo la posizione delle bandierine agganciate l’una all’altra è assicurata, anche in presenza di vibrazioni di impianto o forti movimenti del liquido generati da agitatori.
  • Ogni indicatore locale montato sul tubo di quiete viene sigillato e testato al fine di garantire un grado di protezione meccanica IP 65.
  • Ampia scelta di materiali speciali, temperature da -200 a +400°C, pressioni fino a 400 bar, lunghezze fino a 15 metri.
  • Soluzioni tecniche di galleggianti in grado di supportare densità minime a partire da 0,36 Kg/dm3 senza necessità di pressurizzazioni.

Applicazioni

  • Oil & Gas per applicazioni ad alta pressione di misure di livello olio ed acqua e negli impianti stoccaggio gas e misure di condense.
  • Nell’industria chimica e farmaceutica grazie alle innumerevoli versioni antiacide disponibili PVC, PP, PTFE, HASTELLOY, INCONEL, TITANIO …
  • Nel petrolchimico e nelle raffinerie per applicazioni ad alta temperatura sui fondi colonna, evaporatori, condensatori e serbatoi di stoccaggio.
  • Fluidi refrigeranti con speciale isolamento termico per le basse temperature.
  • Liquidi con tendenza a solidificare raffreddandosi grazie alla versioni incamiciate.
  • Nel campo navale grazie alle certificazioni GL e DNV.
  • In grado di soddisfare ogni richiesta di certificazione speciale: EN 10204 2.1; 2.2; 3.1 A/B/C; in accordo alle NACE; Test a pressione in accordo TRD e TUV; Liquidi penetranti DIN 54152; Raggi X DIN 54152; PMI test; GL …