REED LE70 / LC30 / LC40

MISURATORI DI LIVELLO A GALLEGGIANTE



Il costruttore

Il costruttore

Principio di misura

Nei misuratori di livello a galleggiante reed LE70 / LC30 / LC40 il galleggiante, scorrendo lungo l’asta guida sospinto dal liquido da misurare, aziona magneticamente una catena di microinterruttori reed. Essendo questa catena a resistenza variabile in funzione della posizione del microinterruttore azionato, e quindi del galleggiante che lo aziona, è possibile l’esatta identificazione del livello di galleggiamento mediante la lettura del valore di resistenza della catena.

Caratteristiche della tecnologia

I misuratori di livello a galleggiante reed LE70 / LC30 / LC40 sono trasmettitori di livello molto semplici ed economici. Facili da installare anche da personale non altamente qualificato. Adatto per applicazioni senza grosse pretese di precisione. La trasmissione del segnale analogico avviene a step di 10 mm che è la distanza tra i microinterruttori.

Punti forti del LE70

Versioni speciali fino a 100 bar e temperature di 150°C.
Per fluidi corrosivi disponibili materiali plastici quali ad esempio PVDF, PP, PVC, PTFE.
A differenza dei sistemi elettronici radar non sono influenzati dalla variazione della costante dielettrica del fluido.

Applicazioni

  • Utilizzati principalmente nel campo dei costruttori di impianti e macchine in genere per il basso impatto economico del costo di acquisto.
  • Industria chimica per solventi, alcool e derivati. Molto versatile, in genere utilizzato per liquidi non incrostanti, senza solidi in sospensione e non viscosi.
  • Versioni teflonate per la misura di acido cloridrico, solforico, nitrico, fluoridrico, etc.
  • Controllo stoccaggio materie prime in serbatoi interrati o fuori terra, anche liquidi a bassa densità con galleggianti speciali molto leggeri.
  • Su liquidi alimentari sono disponibili versioni sanitarie.
  • Per rilevazioni di interfasi liquido/liquido a patto che i due fluidi abbiano una differenza di densità netta.
  • Su liquidi pericolosi e tossici, in quanto tra processo ed ambiente esterno c’è una separazione totale.
  • I livellostati vengono spesso impiegati per la sicurezza del controllo del troppo pieno o troppo vuoto.